Gilda Gelati

docente E commissario BAC

Inizia i suoi studi presso la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala dove si diploma nel 1987. Nello stesso anno entra a far parte del Corpo di Ballo del Teatro ricoprendo ruoli prestigiosi sin dall’inizio in diversi balletti di repertorio, neoclassici e contemporanei.
Nella stagione 1994/95 é stata invitata da Vladimir Derevianko, Direttore del Balletto di Dresda, a danzare La Fille mal gardée (Joseph Lazzini) e la celebre Moor’s Pavane nella versione di José Limon al Teatro della Semper Oper di Dresda. Mauro Bigonzetti ha creato per lei le danze dell’opera Les Martyrs su musica di Gaetano Donizetti. Nel 1998 ha partecipato alla creazione di La Muta di Portici con Carla Fracci a Napoli.
Nel 1999 ha danzato Three Preludes (Ben Stevenson) con Roberto Bolle. Nel 2001, dopo essere stata scelta da Sylvie Guillem per il ruolo principale nella sua versione di Giselle, viene promossa prima ballerina. Interpreta questo ruolo, oltre che al Teatro alla Scala, a Los Angeles, a New York e al Covent Garden di Londra.
Nel gennaio 2002 danza Excelsior nel ruolo della Luce, all’Opera di Parigi e in ottobre é Giulietta al teatro Bolshoi di Mosca e al Cirque Royal di Bruxelles.
Nel ruolo di Titania nel Sogno di una notte di mezza estate di George Balanchine, si é esibita al teatro Mariinskij di San Pietroburgo, al Festival di Aspendos in Turchia, al Teatro Erode attico di Atene in occasione dei Giochi Olimpici del 2004, al Teatro Municipal di San Paolo di Rio De Janeiro.